Esami de giografia – E. Francati

Ieri, co’ Menicuccia la commare

Annassimo a l’esame de mi’ fia’

Che st’anno fà la quarta alimentare;

L’interogorno su’ la giografia.

 

Si vedessi che robba ’Gnese mia!                                    5

So’ cose che a sentille nun te pare,

Ma te fanno passà la fantasia

Tanto che so’ indifficile e so’ rare.

 

A la mi fia ch’è istrutta e poco sbaja

Je fece ’na spettrice de la scola:                                    10

CHE FORMA CIA IR GOVERNO DELL’ITAJA?

 

Lei, se confuse e j’arispose male

E la maestra sua fece: bestiola

S’arisponne la forma de stivale!

Esami de giografia: sta in I, 7 – 10-11 Giugno 1902. Sonetto, schema: ABAB ABAB CDC EDE. Vs. 2 fia’ probabile refuso per fia. Vs. 3 st’anno probabile refuso per ’st’anno. Fà anziché fa è forse abitudine del poeta. Vs. 8 indifficile si trova anche in Belli. Vs. 11 cia invece di cià, probabile refuso. Vs. 13 maestra trisillabo.

Annunci

La bandiera (A. Bonacci)

BANDIERA! Nome santo e benedetto

Sogno dorato de ’gni bon gueriero,

Tu sola je fai sbatte er core in petto,

Tu sola je stai fissa ’nder pensiero.

 

P’ariccontà la storia tua dar vero,                                    5

Ce vò ’na bibbrioteca, nò un sonetto,

Chè ar monno, nun c’è regno, nun c’è impero,

Che nun ciabbi pe’ te: fede e rispetto.

 

Pe’ te sopra a li campi de battaja

Tanti hanno avuto la gran bella sorte                                    10

D’acquistasse la grolia e la medaja;

 

Pe’ te c’è stato chi ferito a morte

Strillanno VIVA E’ RE, VIVA L’ITAJA!

Abbraccicato a te morì da forte!

La bandiera: sta in I, 39 – 30 Settembre 1902. Sonetto, schema: ABAB BABA CDC DCD. Vs. 6è forse da considerare come effetto dell’apocope di non. Vs. 11 grolia tipico fenomeno di metatesi.