Accattone! (S. Ferrini)

1875 – ? Autore di poesie dialettali a carattere sociale, anarchico rifugiatosi in Francia. Collaborò a «Rugantino» e a «Conte Tacchia». Nel 1909 pubblicò un libro di versi intitolato Fantasticando, Londra, Publishing Company (Veo, Poeti romaneschi, op. cit.).

Ho visto stammattina giù ar cantone

un regazzino misero e stracciato,

che domannava come un accattone:

  • fate la carità, nun ho magnato!

 

Co’ la manina tesa, li su’ occhioni                                    5

se fissorno co’ tristezza ’nde li mia:

chi sei, je domannai, nun ciai famia?

ma, lui, rispose co’ du lagrimoni!…

 

  • Nun ciò gnisuno, disse poi, mi madre,

nun la potei conosce pòra donna!                                    10

ma ne parlava sempre assai m   padre,

dicenno ch’era come la madonna.

 

E lui… Rivedo la stanzaccia scura

indove lo portonno ammanettato…

che giornataccia! Quanto e fu dura                                    15

de lasciamme pe’ strada e abbandonato!

 

Un giorno che affamato come un lupo

je chiesi er pane, er pòro padre mio

m’accarezzò e poi disse cupo cupo:

gnisuno pensa a noi, nemmanco dio?!                        20

 

Uscì da casa e venne sera

portanno er pane… S’era fatto smorto,

come ’no straccio bianco! Ah fussi morto!

er giorno appresso stava già in galera…

 

Er pòro regazzino scoppio’ in pianto:                        25

se mozzicava le su’ du’ manine:

  • Nun meritava fa ’sta brutta fine,

papà era bôno, disse, bôno tanto!

 

Me j’accostai, je feci ’na carezza!

coraggio! dissi ar povero maschietto:                        30

poi me lo strinzi forte forte ar petto

in un abbraccio pieno d’amarezza!

Accattone!: sta in III, 267 – 3 Dicembre 1904. Otto quartine di endecasillabi a rima ABAB CDDC EFEF GHGH ILIL MNNM OPPO QRRQ. Vs. 4 il discorso diretto comincia con la minuscola, come in altri punti del componimento; al contrario in altri punti ancora il discorso inizia con la maiuscola. Probabilmente di tratta di incertezze del poeta. Vs. 6 risulta ipermetro. Vs. 9 mi invece di mi’ probabile refuso. Vs. 11 m refuso per mi’. Vs. 15 dopo Quanto c’è uno spazio doppio e poi la e. Posso ipotizzare un refuso per je pronome rafforzativo, che renderebbe il verso della giusta misura. Il refuso forse è dovuto per analogia con la e congiunzione del vs. successivo. Vs. 20 dio minuscolo, probabile refuso. Vs. 21 ipometro.

 

Pubblicato da

Valerio Cruciani

Valerio Cruciani, escritor, guionista, poeta, profesor. Italiano de nacimiento, español de adopción.

Scrivi un commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...