Lettera uperta a un creditore (A. Casali)

Si voi v’azzarderete ’n’antra vorta,

a venimme a scoccià senza raggione,

ve dò ’na tortorata sur groppone

e ve metto de fora de la porta!

 

Guardate ’n po’ mannaggia san mucchione                        5

si che s’ha da vedè! – Pe’ falla corta,

ve torna mejo assai sor cianca storta

a pià quarche dun’antra direzione!

 

Potete comincià puro a scordavve

de li quatrini, intanto ’un ve do gnente,                        10

manc’un sordo, ve possin’ammazzavve!

 

Nun ce venite a fà la gatta morta!

Ma nun ve vergognate de la gente?

Ve possin’ammazzavve ’n’antra vorta!…

Lettra uperta a un creditore: sta in I, 6 – 6-7 Giugno 1902. Sonetto, schema: ABBA BAAB CDC EDE. Vs. 5 san mucchione il Chiappini (op. cit.) spiega semplicemente: “Santo immaginario (a cui si può imprecare senza peccato).” Vs. 7 il vocativo sor cianca storta non è inserito tra virgole. Vs. 8 quarche dun’antra anziché la forma sintetica maggiormente diffusa. Direzione anziché col raddoppiamento come raggione al vs. 2. Vs. 10 do anziché do probabile refuso.

Pubblicato da

Valerio Cruciani

Valerio Cruciani, escritor, guionista, poeta, profesor. Italiano de nacimiento, español de adopción.

Scrivi un commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...